Ultima modifica: 3 novembre 2017

Dislessia – DSA

Una scuola inclusiva deve saper leggere e riconoscere i bisogni dei suoi alunni, le differenze che li caratterizzano, deve possedere aggiornate e solide competenze di tipo pedagogico, psicologico, metodologico-didattico, organizzativo e relazionale, deve poter disporre di strumenti e risorse concreti da utilizzare nella progettazione e nella realizzazione di interventi che garantiscano il successo formativo di ognuno. (Unesco 1994)

I disturbi specifici dell’apprendimento (DSA)  sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l’inizio della scolarizzazione.                                                                                                                                                           In base al tipo di difficoltà specifica che comportano, si dividono in dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia. Questi disturbi dipendono dalle diverse modalità di funzionamento delle reti neuronali coinvolte nei processi di lettura, scrittura e calcolo.                                                                                        Non sono causati né da un deficit di intelligenza, né da problemi ambientali o psicologici o da deficit sensoriali. 
La scuola ha il compito di individuare precocemente le difficoltà e di attivarsi tempestivamente per riconoscerne la natura e attivare tutte le procedure e gli strumenti necessari al superamento del disagio. (Fonte AID Italia)

La Dott.ssa Valentina Mu è la docente Referente per i disturbi specifici dell’apprendimento del nostro Circolo Didattico; chiunque avesse necessità di contattarla per sottoporle quesiti pertinenti, chiedere informazioni e quant’altro, può utilizzare il modulo  sottostante e sarà ricontattato a breve.

Link utili

https://www.aiditalia.org

https://www.airipa.it

https://www.anastasis.it




Link vai su